Visita Nutrizionale

nutrizionista_studiomedicoquantico

Il nutrizionista affronta i problemi legati all’alimentazione in modo scientifico e definitivo.

Il nutrizionista affronta i problemi legati all’alimentazione salvaguardando la salute del paziente e valutando la composizione corporea. Essa è una variabile che, unita al bilancio energetico e alla funzionalità corporea, definisce lo stato nutrizionale.

Lo stato nutrizionale e lo stato di salute sono in relazione biunivoca: ciò significa che lo scadimento dello stato nutrizionale può favorire l’insorgenza di malattia così come una malattia può essere responsabile di un peggioramento dello stato nutrizionale.

La visita, della durata di un’ora, comprende la valutazione strumentale della composizione corporea tramite lo strumento BIA SPORT 101 Anniversary Sport Edition (ditta AKERN), che vanta oltre 3000 studi di validazione.

La valutazione Bioimpedenziometria (BIA) è un esame di tipo bioelettrico, rapido e non invasivo, utile per conoscere la composizione corporea di un soggetto e per valutarne lo stato nutrizionale.

Questo apparecchio elettromedicale in pochi minuti esegue una stima dei valori di Massa Magra (FFM), Massa Grassa (FM) e quantità di acqua.

Il corpo umano è infatti costituito di acqua, massa grassa e massa magra e quest’ultima rappresenta la massa metabolicamente attiva.

Quando si segue una dieta alimentare è importantissimo che la perdita riguardi solo ed esclusivamente la massa grassa e MAI la massa magra; la semplice bilancia non è in grado di farlo.

Durante la visita, viene sempre effettuata un’attenta anamnesi familiare, patologica, fisiologica, alimentare, ponderale e relativa a possibili intolleranze, allergie alimentari o disturbi alimenteri. In seguito viene elaborato un piano alimentare personalizzato (dieta alimentare) che sarà spedito a distanza di pochi giorni via mail o posta certificata.

Visita NutrizionaleVisita Nutrizionale 02

La visita nutrizionale è indicata per tutti quei soggetti che vogliono correggere il proprio peso o vogliono avere indicazioni su come portare avanti un’alimentazione antinfiammatoria senza bisogno di grammature. In particolare tale dietoterapia si mostra efficace nelle seguenti condizioni fisiologiche:

  • PROBLEMATICHE INTESTINALI
  • CANDIDOSI RICORRENTI
  • ALLERGIE O REAZIONI AVVERSE AGLI ALIMENTI (INTOLLERANZE)
  • DISTURBI ALIMENTARI
  • DIABETE E/O COLESTEROLO ALTO
  • GRAVIDANZA (anche a rischio)
  • MENOPAUSA
  • DISTURBI DEL SONNO

Operatore: Dott. Davide Iozzi